arrow_upward arrow_upward

Winflow.it - BPO

  /  News   /  Outsourcing, digitalizzazione e ESG
Outsourcing

Outsourcing, digitalizzazione e ESG

Outsourcing, digitalizzazione e ESG in alcuni ambiti possono essere interconnessi con grandi potenzialità.
In che modo?

Il filo invisibile – ma solido e tangibile – che lega l’esternalizzazione ai processi di trasformazione digitale e alla finanza sostenibile (ESG sta per Environmental Social Governance) ha dei risvolti potenzialmente molto positivi per le aziende che decidono di beneficiarne.

Rivoluzioni gemelle

Questo articolo che abbiamo deciso di condividere lo mette in luce in maniera chiara ed autorevole:

Si parla di rivoluzioni gemelle, quella blu del digitale e quella verde della transizione ecologica, perché trasformano i mercati e il modus operandi delle aziende al loro interno.
Si tratta di trasformazioni non solo al passo con i tempi e auspicabili, ma addirittura necessarie.

Ma tornando alla domanda iniziale, in che modo l’outsourcing si intreccia con questi due trend e in che modo li può affiancare?

Soprattutto nel caso di aziende complesse, ma non solo, il numero di adempimenti che alcune funzioni sono chiamate a portare avanti quotidianamente tanto nella pianificazione quanto nell’implementazione dei progetti rende complesso, e spesso problematico, fare propri e mettere in pratica i principi della finanza sostenibile, cosiddetta green.
Principi di recente sostenuti anche dal World Manufacturing Forum.

Il ruolo strategico dell’outsourcer

Nel momento in cui alcune attività e processi sono affidati ad un partner esterno, anch’esso chiamato a definire e portare avanti un piano di sostenibilità, la collaborazione e la cooperazione tra outsourcer e azienda cliente si estende anche alla gestione di aspetti ESG, facilitando non solo gli adempimenti necessari ma anche accelerando la diffusione nelle rispettive realtà aziendali di una cultura e di approcci orientati alla sostenibilità, in tutte le sue declinazioni.

L’outsourcer proattivo, che vanta un’elevata expertise nella gestione dei processi gestiti, in grado di garantire elevati livelli di servizi, diventa un partner importante anche per le strategie ESG dell’azienda cliente.

Stesso discorso vale per la digitalizzazione.
Un percorso di digitalizzazione portato avanti dall’outsourcer che si concretizzi nell’introduzione di nuove tecnologie sostenute da cambiamenti nel modo di lavorare e di erogare i propri servizi (come nel caso dello smart working, che ha rappresentato durante la pandemia una leva fondamentale e lo è ancora oggi) e da un’evoluzione delle competenze, supporta e sempre più spesso abilita la digitalizzazione anche dal lato del cliente. 

In definitiva, l’outsourcer che si distingue per qualità dei servizi forniti e per capacità di assecondare le evoluzioni dei suoi clienti può – e deve – dal nostro punto di vista, offrire opportunità e soluzioni di grande respiro per contribuire ad una crescita sana e sostenibile delle aziende clienti, oltre che della propria. 

Per noi di Winflow, che operiamo con responsabilità e competenza nel mondo dell’outsourcing, questo è una grande sfida.

Vuoi maggiori informazioni sui servizi di outsourcing Winflow? CONTATTACI


    SCOPRI I NOSTRI SERVIZI DI OUTSOURCING WINFLOW

    Segui Winflow su LinkedIn

    linkedin